Non voglio solo te, fidanzata scopre il sesso con altri uomini

Sono fidanzata con Matteo da cinque anni, posso dire che è stato il mio primo e unico ragazzo, ha intenzione di chiedermi di sposarlo, lo so perché l’ho sentito parlare per sbaglio con un suo amico al telefono della cosa.

Alla notizia ho provato due sensazioni diverse, da una parte gioia e dall’altra ansia, paura, ho cominciato a riflettere sul fatto che non avevo mai avuto nessun altro, che così sarebbe stato l’unico uomo per il resto della mia vita.

Più ci pensavo e più mi saliva un’angoscia che non so spiegare, una sera ero talmente nervosa che mi recai a casa della mia migliore amica Maria, avevo bisogno di parlare ma non la trovai, c’era Federico, suo fratello maggiore che mi vide al quanto sconvolta e mi invitò ad entrare.

Ci mettemmo in camera sua e iniziammo a parlare, avevo un buon rapporto con lui, era un mio caro amico, gli raccontai dell’intenzione di Matteo di sposarmi e dei miei dubbi, gli confessai che ero molto tesa per il fatto che avevo avuto un unico uomo nella mia vita.

Lui mi sorrise e mi chiese se avevo intenzione di dirlo a Matteo, non ero sicura di volerlo fare, avevo solo bisogno di toccare un altro corpo maschile, lui si guardò intorno, poi si alzò e andò a chiedere a chiave la porta, mi guardò negli occhi e si tolse la maglietta, aveva un bel corpo scolpito, sentii tra le mie gambe i miei umori scorrere, ero eccitata.

Si avvicinò, posai le labbra sul suo addome, leccai l’ombelico, era davvero molto eccitante, notai il cazzo un po’ gonfio sotto i pantaloncini che indossava, allungai la mano per abbassarli insieme alle mutande e posai baci sulla pelle scoperta, fino a raggiungere la cappella.

Non pensai minimamente al mio ragazzo in quel momento, stavo assaggiando il cazzo di un altro uomo e nessuno lo avrebbe mai saputo, presi a fargli un pompino, aveva un buon sapore, lo misi ben a tiro, poi mi disse di spogliarmi e aprire le gambe, lo assecondai, con la lingua mi leccò avidamente piccole e grande labbra, succhiò il clitoride, poi finalmente mi penetrò.

Fu molto più rude di Matteo, il cazzo sembrò sfondarmi completamente, mi tenne ferma per le braccia e mi scopò per bene, mi sussurrò di godermi quella scopata perché sarebbe stata l’unica con un altro, al pensiero mi bagnai ancora di più.

Non avevo mai osato prenderlo da dietro prima di quel momento, lui mi disse di voltarmi, non so perché ma mi fidai, me lo mise tutto dentro e mi fece godere come mai prima di quel momento, mi sentivo molto porca, stavo trasgredendo e avevo capito che mi stavo perdendo tanto buon sesso.

Dopo il mio orgasmo e poi il suo, ci rivestimmo e decisi di andare da Matteo, avevo capito che avevo bisogno di altre esperienze, così dopo un lungo discorso lo lasciai, sta ancora cercando di riconquistarmi, ma io intanto me la sto godendo alla grande.

annalisa25

Sono Annalisa M. 35 anni di Milano, Ideatrice e scrittrice di racconti erotici veri, frutto di esperienze personali e racconti inviati da amici ed amiche che hanno la mia stessa passione: il sesso. Ogni racconto erotico, sogno o desiderio vengono pubblicati su Raccontoerotico.com . Sono una ragazza russa o meglio dire ora sono una milf russa con belle esperienze alle spalle ma anche ora no perdo una occasione per fare sesso, tradire, amare e prenderlo dove a me piace ;) Scrivimi e lasciamo un commento, rispondo sempre :*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *